Archivi tag: poetesse abruzzesi

di maggio

ma parliamo di quelli che muoiono in maggio, quelli che l’acqua li inghiotte, il cuore tradisce, quelli che il fiato sfinito si arrende. non è lo stesso, lasciarsi col sole, gridare il dolore mentre i glicini fanno profumo, mentre i … Continua a leggere

Pubblicato in le mie poesie | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

il nodo

(…) tu sei il nodo, sei ieri e domani, sei il tempo divelto, strappato, nascosto. alcune cose cambiano tutto quando tutto è già cambiato. (18 agosto-13 novembre 2015)

Pubblicato in le mie poesie | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

il lenzuolo

poesia vincitrice del primo premio “zirè d’oro – sezione poesia“, l’aquila 27 novembre 2014 entrata nella stanza in penombra, ho guardato il letto disfatto.

Pubblicato in le mie poesie | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

ali

cos’è questa luce negli occhi cos’è di non appartenenza. un cielo rovesciato, quiescenza allegra come di slancio, una resa di cose lasciate a dormire. io non avrò mai fine. lo dicono gli alberi in recrudescenza di grigi. tagliami l’aria tagliami. … Continua a leggere

Pubblicato in le mie poesie | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

la cera

il miracolo è che venerdì 28 marzo ho letto una mia poesia a la vita in diretta. insieme ad altre tre è stata selezionata tra migliaia (dicono oltre 8mila) e l’esperienza è stata elettrizzante. “la cera” fa parte di una … Continua a leggere

Pubblicato in le mie poesie, parlano di me | Contrassegnato , , , , , , , | 4 commenti

il sogno

la felicità è un brandello di universo che prende l’aereo, destinazione passato. siamo un viaggio inesorabile verso il laccio e le radici, un riflesso di musica suonata alle quattro del mattino dentro le cuffie.

Pubblicato in le mie poesie | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento