la biblioteca comunale “vanessa creati” a pineto

un giorno su facebook mi è passato davanti questo post che mi ha entusiasmato: una biblioteca aveva accolto l’idea meravigliosa dell’istituto comprensivo giovanni xxiii di lanciare la “notte dei pupazzi”. più di sessanta bambole hanno lavorato per una notte, per scegliere un libro per i loro padroni.

dov’è questo posto fantastico? dov’è?!, mi sono chiesta.

ecco, è a pineto. e la biblioteca che ha aderito a questa iniziativa deliziosa è quella comunale intitolata dal 2002 a “vanessa creati”, che è stata consigliera comunale ed era molto attiva nel sociale e nella solidarietà. la biblioteca esiste dal 1998 ed è nello stesso centro polifunzionale che ospita anche la sala consiliare. ospita diecimila libri, trentacinque postazioni in sala di lettura, tre postazioni in emeroteca e tre internet.

ci sono andata durante le vacanze di natale e l’ho trovata affollatissima di venerdì pomeriggio. luoghi come questo sono preziosissimi soprattutto per gli studenti universitari che rientrano per le vacanze o che non possono usufruire dei locali universitari. per questo nelle foto posso mostrarvi solo una piccola parte della biblioteca, quella dedicata all’infanzia.

perché ci torno

oltre a vagare per gli scaffali classificati col sistema dewey, il lettore affamato può accedere anche a una sorta di appendice che inizia con il fondo saccardi, dai corridoi stretti e quegli scaffali altissimi per cui serve per forza la scala. il catalogo di tutti i libri è on line e si è autonomi nello sfogliarlo: se serve aiuto per rintracciare il libro, si può chiedere ai funzionari. il prestito dura venti giorni.

tra le cose più belle

la biblioteca “vanessa creati” è luminosa, silenziosa e accogliente. straripa di libri, ma le cose più esaltanti sono gli espositori all’ingresso: gli ultimi arrivi sono di pubblicazione recentissima, sembra di stare in libreria!

ho anche notato un occhio particolare per titoli meno di richiamo: non avevo ancora visto in nessuna biblioteca “ferrovie del messico” di gian marco griffi o “chiodi” di antonio schiena (e indovinate chi li prenderà presto in prestito?).

come ci si arriva

la biblioteca comunale di pineto “vanessa creati” è in via mazzini 45. ho scoperto che la viabilità di pineto non è la cosa più intuitiva di questo mondo. le insegne delle traverse sono leggibili solo da chi viene da nord, per cui, venendo in auto da sud, ci ho messo un paio di giri a districarmi. allora vi consiglio di arrivare direttamente dalla nazionale, visto che il palazzo polifunzionale si affaccia sulla rotonda sottostante l’adventure park cerrano.

considerate che conviene quasi arrivarci a piedi dalla stazione, sia se veniate in autobus con la linea tua o in treno, perché basta una passeggiata di cinque minuti.

quando è aperta

la biblioteca comunale di pineto “vanessa creati” è aperta dal lunedì al venerdì sia di mattina sia di pomeriggio (8:30-13:30 e 15:00-18:30) e – qui arriva il bello – anche il sabato mattina, dalle 8:30 alle 12:30. io lo trovo un modello di buona pratica strepitoso.

mi piacerebbe che anche voi vi uniste all’hashtag #iovadoinbiblioteca. se parlate sui vostri social network, della biblioteca o delle biblioteche che amate e che frequentate, usate l’hashtag e taggatemi: farò circolare anch’io il vostro post. dateci un motivo per innamorarci, uno stimolo per incuriosirci. andiamo in biblioteca, andiamoci, frequentiamola, teniamola in vita.

Share and Enjoy:
  • Print
  • Facebook
  • Add to favorites
  • email
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Live
  • MSN Reporter
  • Technorati
  • Tumblr
  • Twitter
  • Google Buzz
  • MySpace
  • PDF
  • StumbleUpon

Informazioni su Cristina Mosca

scrivo, amo, vivo
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.