in alto

“c’è una saggezza che è dolore, ma c’è un dolore che è follia, e in qualche anima c’è un’aquila delle catskills che può allo stesso modo tuffarsi giù nelle gole più nere, e risalirne fuori per librarsi in alto e divenire invisibile negli spazi luminosi.
ma anche se dovesse volare per sempre nella gola, quella gola è sulle montagne, e dunque perfino nel suo più profondo tuffo l’aquila montana rimarrà sempre più su degli altri uccelli della pianura, per quanto questi possano librarsi in alto”.

(herrman melville)

Share and Enjoy:
  • Print
  • Facebook
  • Add to favorites
  • email
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Live
  • MSN Reporter
  • Technorati
  • Tumblr
  • Twitter
  • Google Buzz
  • MySpace
  • PDF
  • StumbleUpon

Info su Cristina Mosca

scrivo, amo, vivo
Questa voce è stata pubblicata in leggo libri, ascolto canzoni, vivo film. Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>