il senso del mio

alla ricerca dell’appartenenza è legato il cammino. in cinque lunghe sillabe è racchiuso l’esistere e il suo motore. ciò che è mio guida le mie scelte, ciò che non lo è più popola le mie nostalgie; ciò che non lo può essere pilota la mia rabbia; ciò che lo è stato forma il mio essere adesso.
ciò che sarà mio mi fa alzare dal letto la mattina.

io ascolto e non capisco e tutto attorno mi stupisce
la vita, com’è fatta e come uno la gestisce
e i mille modi e i tempi, poi le possibilità,
le scelte, i cambiamenti, il fato, le necessità

quello che non c’è, manca. non è vero che di quello di cui mi privo non mi importa.
ma è vero che senza quello che tengo stretto non posso stare.

e ancora mi domando se sia stato mai felice,
se un dubbio l’ebbe mai, se solo oggi si assopisce,
se un dubbio l’abbia avuto poche volte oppure spesso,
se è stato sufficiente sopravvivere a se stesso

se mi amputo un dito, una mano o una parte del corpo, ne sentirò sempre l’assenza. avrò paura prima dell’operazione, avrò mille ripensamenti, anche se il dito è in cancrena e l’unica cosa da fare è toglierlo. sentirò già male, avrò già rimpianto.
dopo l’operazione avrò tanto dolore, soprattutto durante il primo periodo. per lungo tempo basterà sfiorare il moncherino o trovarmi impotente davanti ad un’azione a cui ero abituata e che ora non posso più fare, per farmi diventare triste. piangerò, tutto mi sembrerà vuoto, vano e muto. mi sentirò mutilata nell’orgoglio, prima che nel corpo.

e a poco a poco andrà via dalla nostra mente piena:
soltanto un’ impressione che ricorderemo appena

ma il tempo riempie le assenze, e io un giorno scoprirò che posso essere felice anche senza quella parte del mio corpo che prima mi sembrava insostituibile.

e quando ti sarai consolato (ci si consola sempre), sarai contento di avermi conosciuto

le persone cambiano, gli sguardi cambiano, i fili però restano. anche se sono invisibili.
alla fine è sempre a casa che si torna.

feat. francesco guccini, antoine de saint-exupéry
Share and Enjoy:
  • Print
  • Facebook
  • Add to favorites
  • email
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Live
  • MSN Reporter
  • Technorati
  • Tumblr
  • Twitter
  • Google Buzz
  • MySpace
  • PDF
  • StumbleUpon

Info su Cristina Mosca

scrivo, amo, vivo
Questa voce è stata pubblicata in leggo libri, ascolto canzoni, vivo film, penso cose. Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>