arriva bartleby

gli amici della libreria k

gli amici della libreria k

mentre i bartlebyni cominciano ad infestare felicemente alcune librerie d’abruzzo, trapelano anche le prime notizie sulla collana collana che a giugno ho la felice incombenza di inaugurare per la ianieri edizioni, con il mio libro “loro non mi vedono”.
ecco come mario ianieri spiega come sono andate le cose, in un’intervista appena pubblicata sull’undici:
“abbiamo scelto simbolicamente di partire da un’autrice abruzzese che di abruzzese ha ben poco, cristina mosca. è venuta da noi un anno fa con i racconti di “loro non mi vedono”: è stato amore a prima vista, in pratica avevamo già scelto, nonostante ci fossero arrivate proposte altrettanto valide. con questi racconti cristina ci ha dimostrato di essere cresciuta molto dal punto di vista della ricerca espressiva, inoltre le storie qui narrate sono proprio “fatti alla bartleby”. ci siamo convinti. #LNM, questo l’hashtag scelto per il libro, sarà in libreria dal 6 giugno 2014, anticipato da un “assaggio” molto molto misterioso…

i famosi bartlebyni

i famosi bartlebyni

bartleby lo scrivano (bartleby the scrivener) è un racconto di herman melville pubblicato nel 1853 sulla rivista americana putnam’s magazine. l’opera è apparsa per la prima volta in italia nel 1946, in appendice a le isole incantate, traduzione di giuliana beltrami (gentili, milano).
la collana bartleby nasce da un’idea di federica d’amato, che spiega: “bartleby lo scrivano, e con lui il suo autore, herman melville, hanno voluto insegnarci qualcosa di enigmatico e oscuro, eppure così chiaro a maturare sotto il sole della nostra ostinata cecità: scrivere non è vivere. se però accade che uno scrivano si convinca del contrario, e persista nella tenace inversione di rotta di quel che non si può cambiare, ebbene se questo avviene faccia in modo il nostro scrivano di essere breve, esatto e necessario, nelle parole che utilizza. essenziale. faccia in modo di negare costantemente il clamore di quest’epoca perduta al silenzio e al decoro, entrando per sempre nel cielo nascosto dei felici pochi. felice, dunque, chi rinuncerà ad un avanzo di parole, felice chi farà parte di questa collana, asilo narrativo di tutti i coloro che preferiscono dire no. cristina mosca è la prima, dal 6 giugno 2014 in tutte le librerie con la raccolta di racconti “loro non mi vedono” #LNM

Share and Enjoy:
  • Print
  • Facebook
  • Add to favorites
  • email
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Live
  • MSN Reporter
  • Technorati
  • Tumblr
  • Twitter
  • Google Buzz
  • MySpace
  • PDF
  • StumbleUpon

Info su Cristina Mosca

scrivo, amo, vivo
Questa voce è stata pubblicata in loro non mi vedono #LNM, parlano di me. Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>